lifting non chirurgico
4 Gennaio 2021 Articoli del Blog

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni?

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni?

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni? Stai cercando un modo per ridurre la comparsa di rughe, rughe o rilassamento cutaneo?

Non sei solo. Ogni anno, milioni di persone optano per procedure minimamente invasive o non chirurgiche per alterare l’aspetto della loro pelle.

Solo nel 2019, Botox è in cima alla lista delle procedure cosmetiche minimamente invasive, con 7,7 milioni di iniezioni, il numero più alto fino ad oggi. Questo è stato seguito dal riempitivo dei tessuti molli con 2,7 milioni e dai peeling chimici con 1,3 milioni di procedure.

Nel complesso, le procedure cosmetiche non chirurgiche sono aumentate del 2% nelle donne. Ciò non sorprende, poiché queste procedure non invasive sono generalmente più convenienti e richiedono meno tempo di recupero rispetto a quelle chirurgiche.

Entriamo nei vantaggi e nei limiti dei diversi approcci non chirurgici al ringiovanimento del viso.

Quali sono i vantaggi dei trattamenti cosmetici non chirurgici?

Sebbene un trattamento cosmetico non chirurgico probabilmente non ti darà gli stessi risultati drammatici di un lifting chirurgico, le procedure non invasive possono essere molto efficaci nel mirare a:

  • rughe e pieghe profonde
  • perdita di volume del viso
  • tono e consistenza della pelle

Con questo in mente, ecco alcuni dei principali vantaggi dei trattamenti cosmetici non chirurgici.

Benefici

Più accessibile. Rispetto ai lifting chirurgici, le procedure non chirurgiche o minimamente invasive sono una frazione del costo. In media, un lifting chirurgico costa circa € 7.600. Un trattamento con Botox costa circa € 400 e un peeling chimico ti costerà circa € 650 a € 700.
Meno tempo di recupero. In generale, il tempo di recupero è notevolmente inferiore. Con alcune procedure, puoi tornare al lavoro lo stesso giorno.
Dentro e fuori dallo studio del medico rapidamente. Molti trattamenti non chirurgici richiedono meno di un’ora per essere completati.
Meno disagio. Rispetto a una procedura chirurgica, i trattamenti non chirurgici hanno in genere un post-trattamento minimo. In molti casi, puoi gestire qualsiasi disagio con farmaci antidolorifici da banco.
Meno rischi in generale. Poiché non è necessaria l’anestesia generale o incisioni di grandi dimensioni, in genere sono coinvolti meno rischi con le procedure cosmetiche non chirurgiche.

“Un lifting chirurgico non risolverà molte delle linee sottili e la consistenza della pelle crespa che si sviluppa con l’età. È qui che entrano in gioco i riempitivi e i dispositivi per il resurfacing della pelle come i laser “, afferma.

Quali trattamenti funzionano meglio?

Il trattamento che funziona meglio per te dipenderà da ciò che desideri cambiare di più. Alcune delle richieste più popolari includono:

  • pelle più tesa
  • meno rughe
  • pelle più radiosa

Tutti questi possono essere affrontati senza andare sotto i ferri. A seconda delle tue preoccupazioni, il tuo dermatologo o chirurgo plastico può aiutarti a decidere il tipo di procedura non chirurgica che funzionerà meglio per te.

Diamo un’occhiata ad alcune delle possibili opzioni.

Riduzione delle rughe

Quando si tratta di ridurre la comparsa di rughe, le terapie iniettabili come Botox e altre iniezioni di tossina botulinica sono il chiaro vincitore.

Gli iniettabili come Botox, Dysport, Jeuveau e Xeomin derivano dalle tossine botuliniche, che sono sicure in piccole quantità. Questi trattamenti agiscono bloccando temporaneamente i segnali nervosi e le contrazioni muscolari nelle aree in cui vengono iniettati.

Considerati sicuri ed efficaci, questi trattamenti aiutano a migliorare l’aspetto delle rughe e delle rughe, soprattutto nelle zone intorno agli occhi e tra le sopracciglia. Possono anche rallentare la formazione di nuove rughe o linee di piega prevenendo la contrazione di alcuni muscoli facciali.

I rischi di Botox e iniezioni di neuromodulatori simili includono:

  • arrossamento
  • rigonfiamento
  • lividi
  • mal di testa occasionali
  • palpebra cadente

in rari casi, la tossina si diffonde dal sito di iniezione
I risultati di Botox durano dai 3 ai 4 mesi e il costo medio di una procedura di Botox è di circa € 400.

Riduzione delle rughe e volume del viso

I filler dermici sono un’altra opzione per la riduzione delle rughe.

Inoltre, i filler dermici possono anche aiutare a ripristinare il volume perso in alcune aree del viso.

I filler dermici sono trattamenti iniettabili che consistono in sostanze gelatinose, come acido ialuronico, acido poli-L-lattico o idrossiapatite di calcio. Il medico inietterà queste sostanze sotto la pelle.

Alcuni filler dermici popolari includono:

  • Bellafill
  • Juvaderm
  • Restylane
  • Radiesse
  • Sculptra

“Questi sono eccellenti per un ‘lifting liquido’, che può sostenere gli zigomi, rigonfiare il mento e il contorno della mascella e migliorare i contorni del viso per ripristinare un viso più rivitalizzato”.

I filler dermici durano dai 6 ai 12 mesi e possono richiedere una manutenzione per mantenere i risultati. In generale, i filler dermici costano da € 625 a € 800.

Per quanto riguarda gli aspetti negativi :

  • lividi
  • rigonfiamento
  • infezione

A causa della possibilità di cecità come altro effetto collaterale è essenziale che i trattamenti di filler dermico siano eseguiti da un dermatologo o da un chirurgo plastico altamente qualificato.

Un’altra complicanza rara ma possibile è la morte dei tessuti. Ciò accade quando il riempitivo entra in un vaso sanguigno e blocca il flusso sanguigno alla pelle, causando la morte della pelle. Questo può essere catastrofico se non riconosciuto precocemente e può portare a ferite sul naso, sulle labbra o sulle guance.

Assicurati che il tuo medico o chirurgo plastico abbia una vasta esperienza con le procedure di riempimento e sia preparato con un “kit di emergenza” per trattare e invertire questa condizione se viene riconosciuta abbastanza presto.

Skin tightening

Con l’avanzare dell’età, la nostra pelle perde la sua elasticità, con il risultato di un aspetto più sciolto. Per aiutare a rassodare la pelle e ottenere un viso dall’aspetto più giovane, gli esperti usano spesso uno dei seguenti trattamenti di rassodamento della pelle a base di energia.

Ulterapia
Una tecnica non invasiva popolare è Ultraterapia, che fornisce energia termica ad ultrasuoni per sollevare e sostenere gli strati più profondi della pelle intorno al mento e alla zona del viso.

Questa procedura è più costosa di altri trattamenti non chirurgici. In media, il rassodamento della pelle non chirurgico costa circa € 2.000. I risultati dell’ulterapia durano da diversi mesi a un anno.

Gli effetti collaterali a breve termine possono includere:

  • formicolio
  • rigonfiamento
  • arrossamento
  • tenerezza

in rare occasioni, lividi o intorpidimento per alcuni giorni

Microneedling

Il microneedling con radiofrequenza è un’altra tecnica comune utilizzata per aiutare a creare una pelle più soda e liscia.

Con questa procedura, un medico utilizza piccoli aghi per fornire energia basata sul calore agli strati inferiori della pelle. Questo può aiutare a generare nuovo tessuto cutaneo e collagene, particolarmente utile per problemi legati a rilassamento cutaneo, cicatrici e consistenza della pelle.

Il costo del microneedling dipende dalle dimensioni dell’area su cui si lavora e può variare da € 100 a € 700 per sessione. Potrebbero essere necessarie diverse sessioni per ottenere i migliori risultati.

Sebbene sia considerata sicura per la maggior parte delle persone in buona salute, la procedura potrebbe non essere sicura se sei incinta o prendi determinati farmaci per l’acne.

Gli effetti collaterali più comuni includono una lieve irritazione della pelle subito dopo la procedura e arrossamento per alcuni giorni. Gli effetti collaterali meno comuni includono:

  • guarigione prolungata
  • cicatrici
  • infezioni

Resurfacing della pelle
Peeling chimici, microdermoabrasione e resurfacing della pelle con il laser possono aiutare a migliorare la consistenza, la levigatezza e l’aspetto della pelle.

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni?

Peeling chimici
Se vuoi migliorare la grana della tua pelle o hai problemi di pigmento, i peeling chimici possono essere una buona opzione.

“Ci sono una grande varietà di peeling sul mercato, alcuni adatti a tutti i tipi di pelle mentre altri – quelli più potenti – sono tipicamente riservati alla pelle con meno pigmento per evitare il rischio di complicazioni dopo il trattamento”.

Il costo di un peeling chimico è di circa € 650 a € 700.

Gli effetti collaterali più comuni, che in genere durano alcuni giorni, includono:

  • arrossamento
  • lieve gonfiore
  • secchezza
  • pungente

Effetti collaterali meno comuni ma più gravi possono includere:

  • cicatrici o vesciche
  • infezioni
  • decolorazione della pelle

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni?

Microdermoabrasione
La microdermoabrasione viene spesso utilizzata come esfoliazione superficiale per rinnovare il tono e la consistenza della pelle. È considerato un trattamento sicuro per la maggior parte dei tipi di pelle e dei colori.

Questo trattamento minimamente invasivo viene eseguito nello studio del medico e in genere richiede circa un’ora, con tempi di inattività minimi o nulli.

La microdermoabrasione può aiutare a migliorare l’aspetto di:

  • rughe e linee sottili
  • danni del sole
  • iperpigmentazione o macchie dell’età
  • cicatrici da acne
  • pori dilatati
  • smagliature

Una tipica procedura di microdermoabrasione costa circa € 130.

Gli effetti collaterali comuni, che spesso scompaiono poche ore dopo la procedura, includono:

  • arrossamento
  • lieve tenerezza
  • leggero gonfiore

Un lifting non chirurgico: quali sono le opzioni?

Resurfacing cutaneo con laser

Il laser skin resurfacing è un altro trattamento non chirurgico. Viene spesso utilizzato per:

  • problemi di pelle legati all’età
  • danni del sole
  • cicatrici da acne
  • Colore della pelle non uniforme

Il medico determinerà il tipo di laser, ablativo o non ablativo, a seconda delle esigenze. Un trattamento ablativo rimuove gli strati esterni della pelle, mentre il trattamento laser non ablativo stimola la produzione di collagene sotto la superficie della pelle senza rimuovere lo strato superiore.

Potrebbero essere necessarie diverse sessioni di trattamento, ma i risultati in genere durano diversi anni. Il resurfacing della pelle con il laser può costare tra € 1.200 e € 2.000.

La guarigione richiede in genere diversi giorni e gli effetti collaterali più comuni includono:

  • bruciature
  • eruzione cutanea o arrossamento
  • rigonfiamento

Quali sono i limiti dei lifting non chirurgici?

I trattamenti non chirurgici sono una scelta eccellente per ridurre la comparsa di rughe e linee sottili, oltre a migliorare il tono e la compattezza della pelle.

Tuttavia, queste procedure hanno limitazioni.

“Per i pazienti con grave lassità cutanea della parte inferiore del viso, del collo e degli occhi, i trattamenti non chirurgici a volte non sono adeguati per correggere completamente questi problemi”.

Inoltre, i risultati non sono permanenti e in genere richiedono manutenzione e manutenzione.

Per ridurre al minimo il rischio e massimizzare i risultati con qualsiasi procedura, è importante lavorare con un dermatologo o un chirurgo plastico certificato da bordo che abbia una vasta esperienza con queste tecniche.

SEGUICI SU FACEBOOK !

PRENOTA UN CONSULTO

Tags:
Share: